Contenuto principale

Indice articoli

1. Innanzitutto, a digiuno, si controlla l'emoglobina analizzando in tempo reale una piccola goccia di sangue, il valore deve essere almeno di 12 g/dL.

2. Durante un colloquio col medico, si prova la pressione arteriosa del sangue, la massima deve stare tra i 110 e i 180 mmHg e la minima deve essere inferiore a 100 mmHg e segue un controllo generale sulla respirazione. In questa fase il medico può chiarire qualsiasi dubbio e rispondere alle domande del paziente.

3. Il donatore risultato idoneo si accomoda quindi in sala prelievi per la donazione di circa 450 g. di sangue intero, assistito da infermieri, medici e personale della nostra AVIS.